mercoledì 23 settembre 2015

Umano, troppo umano




Eh, se Lou Salomé si fosse data, Nietzsche non avrebbe usato queste parole. L'amore umano si trasforma in odio o disprezzo, se non è corrisposto. Umano, troppo umano.   Chi fa ricerca filosofica deve superare i suoi limiti se vuole sperimentare conoscenze sovrasensibili, oltre che evitare di cadere nella banalità come in questo caso.

"[..]Fino a oggi non ho mai frequentato una persona misera come Lei - ignorante ma acuta [..] senza sentimento e incapace di amore [...] pronta a sostituire nei suoi rapporti qualunque persona con qualunque altra [..] non 'per bene' [..] un cervello con un principio d'anima - carattere del gatto - l'animale da preda che si atteggia ad animale domestico [..] sensualità crudelmente deviata
tardivo egoismo infantile conseguente all'atrofia e al ritardo della sessualità [...] senza amore per il prossimo, ma amore di Dio [..]
astuta e perfettamente padrona di sè in relazione alla sensualità maschile".
Adieu, mia cara Lou, Io non La rivedrò. Preservi la Sua anima da simili azioni e ripari con altri, e soprattutto con il mio amico Rèe, quel che non può più riparare con me.  Nietzsche.

sabato 12 settembre 2015