giovedì 21 maggio 2015

Creatore pieno di tutte le contraddizioni



È giusta  'la seconda che hai detto'  cara Simone. Dio o come lo si vuol definire, è fatto a nostra immagine e somiglianza,  con tutte le contraddizioni del caso.  Bisogna farsene una ragione e farselo amico o nemico coscientemente,  in qualunque forma lo si percepisca, maschile/femminile, buono/cattivo, angelo/diavolo.


 Il Dio di Socrate ama chi ha il coraggio di guardando negli occhi e che ha compassione per tutte le creature senzienti.


Non si può apprezzare l'intelligenza cosmica se non si capiscono le leggi eterne di causa ed effetto e di reincarnazione. E su quest' ultima Nietzsche ci era andato abbastanza vicino con il suo 'eterno ritorno'

Mi è stato più facile pensare un mondo senza creatore, che un creatore pieno di tutte le contraddizioni del mondo.   Simone De Beauvoir


domenica 10 maggio 2015

Melencolia


Apparentemente gli angeli sono felici di suonare le trombe per il loro Creatore,
ma l'aver perso l' essenza dell' Assoluto li può far passare dalla maliconia alla ribellione, se hanno coraggio. E così Dio nella dimensione dello spazio-tempo si diverte ad avere nemici, ché di adoratori per sola paura ne ha già abbastanza.

Vedi Albrecht Dürer